giovedì 30 agosto 2007

Tra le nuvole...

Il cielo con le nuvole mi piace.
Passerei ore a fantasticare nel silenzio
con gli occhi fissi al cielo
reso ovattato dalle nuvole,
dove storie di personaggi incantati e
buffi animali si intrecciano con
mille pensieri che prendono
quotidianamente posto nella testa…
Un viaggio tra le nuvole:
un fascinoso mistero nel quale
è possibile trascendere
la propria dimensione corrente
in una sognata…
forse perchè un cielo con le nuvole
dà l'idea che si possa
raggiungere qualcuno che è partito,
scomparso dietro le nuvole e
andato lontano..

6 commenti:

Novi ha detto...

tati.....quante volte ho immaginato che avessi uno spazio come questo in cui viaggiare, raccontare, condividere...e ora, finalmente....eccolo!?!?!
tesoro...sei splendida e lo urlo al mondo!!! ti voglio bene, favola bella.

Silvietta ha detto...

non so se basterà un viaggio tra le nuvole per raggiungere il mio qualcuno che anzichè partire, non ha rispettato la mia partenza...so solo che è tutto bellissimo, nel bene, ma soprattutto nel male.Ogni giorno di più.torno a Roma per un semestre.spero troveremo oltre le nuvole del nostro cuore il sereno.
sarà bellissimo passare le notti a farmi psicoanalizzare da te.baci baci

takuma arikioto ha detto...

ntukaka dandanda ndokanaè ndokà!!!tukadakioto.arigatoni amatriciana aandà too!
il mio amico gipponese voleva salutarti;ci teneva parekkio.
ro,porca trota,sto blog è proprio cu li cazz(x ki non conosce il dialetto:gli ho apena detto ke sto blog è proprio bello)!sono proprio orgoglione del tuo lavoro.brava,continua così.
TI AFFETTO PARECCHISSIMO ABBOGLIA ASSAI!!!
frateto u'paccio

Manuela ha detto...

bella la mia amica sognatrice!!!
o forse meglio,la mia vicina di nuvola!
appena posso ti inserisco una descrizione di hesse sulle nuvole che a me ha fatto sognare...(ma guarda un po'!)
:)

Bradiantò ha detto...

complimenti pò bloggè, è bello si ( cu li cazzi...nin sò,... forse el giudizio de ftrateta era un pò de parte...)...
e so belle pure e nuvole, ma so un pò come ù bloggè:... nn sta troppo a guardà, ogni tanto se deve pure da fà....
e mo me viene in mente funari, che diceva: a tv è come a cacca, a devi fa, ma nn a devi guardà...
minghia che frasi ca aggiu scritto mo, ato ka mingacciu, boccacciu, mincazzi...

ros ad antò ha detto...

QUANDO? embè, co sta frase che m'hai scrittu mo, come te se pò dì de no? dici che se deve da fà e che non devo sta troppo a guardà... ma che ce devo da fà, io a vorte me 'ncanto e me fisso sulle cose che vedo... e sogno e fantastico...e gioco e amelie poulain me fa un baffo... però digli a funari che la cacca mica la guardo, eh!...e la tv quasi niente, quindi non sto messa poi così male, no? e poi lo fanno, eh lo fanno, lo fanno!